Sbiancamento Anale: Guida 2018

sbiancamento-anale

Lo sbiancamento anale è una procedura di natura estetica che viene applicata alla zona di pelle intorno all’ano. Di fatto, attraverso questo trattamento specifico, la sezione di cute che circonda l’orifizio viene schiarita.

Si tratta di una lavorazione di tipo estetico molto richiesta nella società di oggi. I motivi che possono spingere uomini e donne verso questo approccio, difatti, possono essere numerosi.

Di contro, ci sono diverse informazioni da conoscere, quando si procede verso lo sbiancamento dell’ano. È bene approfondirle per comprendere esattamente di cosa si tratta, come funziona, come si fa e quali prodotti conviene usare.

Cos’è lo sbiancamento anale?

Come anticipato poco sopra, lo sbiancamento dell’orifizio anale è una pratica che consente di schiarire la pelle di questa particolare zona. La suddetta tende infatti a inscurirsi con il passare degli anni: un fenomeno cutaneo noto come melasma, che si manifesta anche in altre zone del corpo, come ad esempio le ascelle e la vagina.

Di per sé la pigmentazione scura e il melasma non rappresentano un problema. Non si interviene su di essi per una questione di salute, quanto piuttosto per un motivo estetico. Dunque ci si trova di fronte ad un procedimento non strettamente necessario, ma spesso richiesto per coprire questi inestetismi della pelle.

Sbiancamento ano: dove si fa?

Oggi non serve più rivolgersi ad un salone di bellezza o ad una clinica, per via della diffusione di una pratica come lo sbiancamento dell’ano fai da te .

Non a caso, esistono diversi prodotti che ti consentono di ottenere questo risultato. Si parla, nella fattispecie, di specifiche lozioni contenenti alcuni elementi dall’alto potere sbiancante. È chiaro che bisogna stare attenti alla natura dei suddetti prodotti. Sul mercato è infatti possibile trovare numerose creme per lo sbiancamento, molte delle quali rischiose per la salute dell’essere umano.

Tutto dipende dalla formula e dalla composizione, quindi è sempre consigliabile optare per una crema naturale. Quelle a base di sostanze chimiche, infatti, possono causare bruciore e lasciare cicatrici piuttosto evidenti.

Inoltre possono provocare il cancro, per via di agenti chimici come l’idrochinone, l’acido cogico e il mercurio. Viceversa, le creme a base di ingredienti naturali (come l’estratto di liquirizia) assicurano un buon risultato senza portare controindicazioni.

Come si fa lo sbiancamento intimo?

Bastano le creme giuste per poter sbiancare l’ano e le sezioni di pelle circostanti. A tal proposito, è bene anticipare come funziona lo sbiancamento anale. Il colore scuro della cute viene dato da un aumento della produzione di melanina.

Si tratta di quella sostanza che, ad esempio, porta all’abbronzatura della pelle in estate. Lo scopo della melanina è proteggere la cute dall’azione dei raggi ultravioletti del sole. Di fatto agisce come schermo protettivo, impedendo ai suddetti di penetrare nella pelle e di arrecare danni. Questo non è comunque il caso della zona anale.

Come detto, con il trascorrere degli anni, certe zone del corpo tendono ad assumere un tono più scuro. Ciò avviene a causa di una serie di motivazioni. La principale dipende dall’ossidazione enzimatica della tirosina.

Questo evento causa la formazione di macchie e di zone di pelle più scure del normale, dovute all’accumulo di melanina. Anche le variazioni ormonali possono produrre questo effetto: un discorso che può essere applicato sia agli uomini che alle donne. Inoltre, l’accumulo di cellule cutanee può a sua volta aumentare questo fenomeno.

Per le suddette ragioni, le creme fai da te funzionano grazie ad una duplice azione depigmentante ed esfoliante.

Chi dovrebbe sbiancare l’ano e chi lo fa

La società di oggi ha, senza ombra di dubbio, aumentato le sue attenzioni nei confronti della bellezza e della pulizia della pelle. Lo ha fatto coinvolgendo sempre più persone, di entrambi i sessi.

Basti pensare a quei trattamenti estetici che un tempo erano appannaggio delle donne, e che adesso vengono apprezzati anche dagli uomini. Fra questi troviamo, ad esempio, la ceretta.

La pratica sempre più diffusa della ceretta maschile ha portato ad una maggiore esposizione della zona anale. Il tutto per via dell’assenza dei peli, che prima tendevano a ricoprirla. È chiaro che, in certe situazioni, le persone preferiscono evitare di mostrare una zona dell’ano di colore scuro.

Quest’ultima risulterebbe poco gradevole alla vista, e potrebbe anche far pensare (erroneamente) ad uno scarso livello di igiene. Inoltre, l’uso sempre più diffuso di costumi quali il perizoma e il tanga ha ulteriormente sollevato questo problema. Non di rado, capita che in spiaggia l’utilizzo di questi costumi possa scoprire la zona circostante l’ano. Ecco spiegato perché molti uomini e donne preferiscono sbiancarla.

Va poi aggiunto un altro elemento a sostegno di questa decisione. Chi fa lo sbiancamento dell’ano spesso lo decide per l’autostima e per sentirsi a proprio agio durante i rapporti intimi. A molti uomini e a molte donne piace apparire al top, quando si apprestano a consumare un incontro di tipo sessuale.

Di riflesso, vantare un ano sbiancato significa apparire più attraenti per il proprio partner. Soprattutto chi ha una pelle con un fototipo chiaro, desidera eliminare quel tono scuro che si manifesta in un modo più appariscente del normale. Puoi approfondire perché si fa lo sbiancamento ano nella sezione dedicata.

Quanto costa questo trattamento?

Il costo dello sbiancamento anale è uno di quei fattori che possono frenare gli individui desiderosi di procedere verso il suddetto trattamento.

Questo perché si parla di cifre molto alte, che possono andare dai 400-500 euro fino a superare la soglia dei 1.500 euro. È questo il prezzo di uno sbiancamento anale eseguito da un professionista. Di contro, il costo delle creme e delle lozioni è decisamente più contenuto. Si parla, difatti, di cifre che oscillano intorno ai 30 euro. Qui trovi il nostro approfondimento in materia.

Quali creme si possono usare?

Come ti abbiamo anticipato poco sopra, sul mercato è possibile trovare diverse lozioni sbiancanti di questo tipo. Alcune si trovano anche in farmacia, altre possono essere reperite solo online.

Fra queste si trova una crema per lo sbiancamento anale come Star White. Si tratta di una lozione per lo sbiancamento intimo prodotta da Cobeco Farma, naturale al 100% e molto affidabile. Può essere usata anche per sbiancare le ascelle o la zona intorno la vagina, non ha effetti collaterali e funziona con una doppia azione esfoliante e depigmentante.

In questa pagina hai avuto modo di scoprire le prime informazioni importanti sullo sbiancamento intimo. È una pratica che, oggi, va ben al di là della semplice industria del porno.

Sono molte le persone (indistintamente uomini e donne) che scelgono di usare questi trattamenti per lo sbiancamento dell’orifizio anale. Se anche tu sei interessato alla suddetta procedura, ti consigliamo di approfondire l’argomento leggendo le varie sezioni del nostro blog. Troverai più di una utile guida sullo sbiancamento dell’ano.

TEMPO-DI-SBIANCAMENTO-ANALE

Tabella esplicativa tempo richiesto per sbiancamento anale